• Oltre 350.000 clienti
  • 24 ore di spedizione
  • 10.000 m² di spazio per la produzione e lo stoccaggio
  • Qualità dal produttore dal 2001
Protezione contro gli incendi

La protezione contro gli incendi è un argomento   molto importante quando si desidera installare i pannelli acustici in materia   plastica espansa. Prima di installare la materia plastica espansa si deve   riflettere seriamente anche sulla protezione contro gli incendi.

Chi è autorizzato a utilizzare che cosa?

Il nostro assortimento comprende materie plastiche espanse con infiammabilità normale, pannelli a infiammabilità ritardata o pannelli difficilmente infiammabili come ad es. il nostro Basotect. La rispettiva protezione contro gli incendi è indicata nella descrizione del singolo articolo, direttamente nei nostri prodotti.

Si distinguono diversi settori di installazione delle materie plastiche espanse, descritti qui di seguito.

Nel settore privato…

…non esistono in genere norme delimitanti l’uso di materiali da costruzione ed è possibile utilizzare quasi tutti i tipi di materiale. Qui è la vostra ragione che conta: valutate in quali luoghi potrebbe essere causato un incendio (apparecchiature elettriche, prese, sigarette, motori, ecc.) e decidete poi quale tipo di materia plastica espansa utilizzare.

Sul posto di lavoro nella propria azienda, in ufficio o in una sala, in un ristorante…

…valgono spesso disposizioni differenti. Per questo settore si raccomanda di consultare le autorità comunali del luogo o i vigili del fuoco per informarsi sulla protezione contro gli incendi. Nella maggior parte dei casi è comunque possibile utilizzare nella costruzione solo materiali difficilmente infiammabili, come ad es. la nostra materia plastica espansa per l’acustica di Basotect.

Nelle strutture del settore pubblico…

…come ad es. scuole, asili nido, università, ossia in luoghi dove si ritrovano molte persone, vale la norma DIN 4102 B1: qui è permessa esclusivamente l’installazione di materiali difficilmente infiammabili. Tale requisito è soddisfatto solo dalla nostra materia plastica espansa per l’acustica Basotect. Gli altri prodotti spesso non adempiono ai requisiti previsti dalla norma sulla protezione contro gli incendi e non possono quindi essere utilizzati.

 

Come vengono classificati i materiali da costruzione nell’ambito della sicurezza antincendio?

I materiali da costruzione vengono suddivisi in diverse classi, a seconda di quanto siano genericamente facilmente o difficilmente infiammabili - in funzione del luogo d’impiego è eventualmente possibile scegliere materiali non soggetti a norme di protezione contro gli incendi (uso privato) oppure i materiali devono soddisfare determinati requisiti imposti dalle norme in materia.

Esistono, tra le altre, anche le seguenti classificazioni:
A) materiali da costruzione non combustibili
(A1) materiali da costruzione non combustibili manufatti senza parti provenienti da materiali combustibili
(A2) materiali da costruzione non combustibili manufatti con parti da materiali combustibili
(B) materiali da costruzione combustibili
(B1) materiali da costruzione difficilmente infiammabili
(B2) materiali da costruzione a infiammabilità normale
(B3) materiali da costruzione facilmente infiammabili

Le sigle A - B3 derivano dalla norma DIN 4102 (ad es. DIN 4102 B1 per difficilmente infiammabili). Fino alla classe di materiali da costruzione B1 i materiali da costruzione valgono quali autoestinguenti. Se si dà fuoco a questi materiali, la fiamma si spegne in breve tempo (per quanto non venga iniettato calore dall’esterno). Appartengono ad es. a questa classe le nostre materie plastiche espanse Basotect.
A partire dalla classe di materiali da costruzione B2 la combustione, una volta innescata, continua a progredire autonomamente, anche se la causa d’incendio è stata eliminata, vale a dire che un pannello in materia plastica espansa infiammato continua a bruciare anche eliminando la fonte di calore che alimenta l’incendio. DIN 4102 B2 viene designata anche come a infiammabilità normale: il materiale brucia a velocità “normale” .

La classe di materiali da costruzione B3 è facilmente infiammabile: in determinate circostanze, una piccola scintilla è sufficiente a causare un incendio. Nonostante ciò molte sale di prova musicali / molti studi di registrazione sono costruiti con pannelli appartenenti a questa classe.
Esistono moltissime altre norme che considerano ad es. anche lo sviluppo del fumo o il grado di gocciolamento del materiale in fase di combustione. Una descrizione di tali norme non appartiene comunque in questo luogo. È essenziale informarsi anticipatamente su quali materiali sono permessi nella costruzione e quali invece non possono essere utilizzati. Nel caso in cui non sia necessario adempiere a determinati requisiti, spetta naturalmente a voi valutare quali eventuali rischi potete/desiderate affrontare.

Anche se un incendio sembra molto improbabile, si raccomanda sempre di considerare con cautela il tipo di materiale da utilizzare nella costruzione, soprattutto nel caso di impiego di macchinari e motori, o per l’uso con apparecchiature tecniche o elettriche, o in stanze con molte prese (parola chiave: fulmine).